Borse Ue positive, ZEW oltre le attese

(Teleborsa) – Piazza Affari e le principali borse europee concludono la seduta in buon rialzo con gli investitori sulle attese che la Federal Reserve possa avere un approccio accomodante nella politica monetaria. Sul Listino milanese il denaro investe quasi tutti i comparti con in testa FCA. Si muovono con un passo più lento le banche.

Sul mercato Forex, sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,135. Sul fronte macro, migliorano le aspettative di crescita dell’economia tedesca come indicato dall’indice ZEW, un indicatore anticipatore del sentiment dell’economia nei prossimi mesi.

L’Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,23%. Prevale la cautela sul mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che continua la seduta con un leggero calo dello 0,29%.

In lieve rialzo lo spread, che si posiziona a +238 punti base, con un timido incremento di 4 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 2,48%.

Nello scenario borsistico europeo buoni spunti su Francoforte, che mostra un ampio vantaggio dell’1,13%. Piccoli passi in avanti per Londra, che segna un incremento marginale dello 0,34%. Giornata moderatamente positiva per Parigi, che sale di un frazionale +0,24%. Segno più in chiusura per il listino italiano, con il FTSE MIB in aumento dello 0,92%.

In Borsa di Milano risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,31 miliardi di euro, dai 2,26 miliardi della seduta precedente; mentre i volumi scambiati quest’oggi sono passati da 0,72 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,78 miliardi.

223 sono le azioni scambiate: tra queste, 78 titoli hanno chiuso in rosso, mentre 132 azioni hanno terminato in territorio positivo. Invariate le altre 13 azioni del listino milanese.

automotive (+2,24%), beni industriali (+2,02%) e servizi finanziari (+1,80%) in buona luce sul listino milanese. Tra i peggiori della lista del listino azionario italiano, in maggior calo i comparti telecomunicazioni (-1,72%) e immobiliare (-0,64%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, decolla Fiat Chrysler, con un importante progresso del 5,01%.

In evidenza Exor, che mostra un forte incremento del 3,79%.

Svetta CNH Industrial che segna un importante progresso del 2,80%.

Vola Atlantia, con una marcata risalita del 2,69%. Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Telecom Italia, che ha terminato le contrattazioni a -2,65%.

Giornata fiacca per UBI Banca, che segna un calo dello 0,99%.

Piccola perdita per Banco BPM, che scambia con un -0,8%.

Tentenna Fineco, che cede lo 0,65%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, IMA (+3,57%), Reply (+2,97%), Cementir (+2,72%) e ASTM (+2,59%). Le peggiori performance, invece, si sono registrate su RCS, che ha chiuso a -4,22%.

Seduta negativa per Rai Way, che mostra una perdita dell’1,44%.

Sotto pressione Cairo Communication, che accusa un calo dell’1,24%.

Scivola IGD, con un netto svantaggio dell’1,18%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse Ue positive, ZEW oltre le attese