Borse Ue in rialzo, poco mossa Piazza Affari

(Teleborsa) – Continuano in territorio positivo i mercati finanziari del Vecchio Continente, mentre gli acquisti non sembrano interessare il FTSE MIB che si muove sulla parità. A pesare il crollo di Atlantia che trascina in basso il listino milanese. Il Gruppo ha abbandonato quota 18 euro, con la capitalizzazione di Borsa che scende a 15,82 miliardi.

Gli investitori guardano con attenzione alle tensioni commerciali tra USA e Cina, dove il clima sembra distendersi dopo l’annuncio della riapertura dei negoziati. Secondo alcuni rumors, infatti, le delegazioni dei due Paesi si dovrebbero incontrare questa settimana per tentare di sanare le divergenze in materia di dazi.

Intanto arriva una buona notizia per la Grecia da oggi 20 agosto è ufficialmente fuori dal piano di bailout. Dopo otto anni di austerità,Atene esce dal terzo ed ultimo piano di aiuti internazionaliche ne ha evitato la bancarotta e l’uscita dall’euro. Ma sono ancora molti i problemi che attanagliano il Paese.

In Turchia, la chiusura dei listini azionari questa settimana potrebbe permettere lo stabilizzarsi della crisi finanziaria, dopo che sono scattati i declassamenti diMoody’s sul rating portato a Ba3 da Ba2 ed ha peggiorato l’outlook a “negativoMa la tensione rimane alta. Stamane 20 agosto, diversi colpi d’arma da fuoco sono stati sparati contro l’ambasciata statunitense ad Ankara. Lo riportano i media locali che tuttavia spiegano che non ci sarebbero feriti.

Poco mossa la borsa di Milano, che non si allinea all’andamento rialzista delle altre borse di Eurolandia.

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,142. Seduta in lieve rialzo per l’oro, che avanza a 1.186,9 dollari l’oncia. Seduta sulla parità per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che si attesta a 65,92 dollari per barile.

Lo Spread tra il rendimento del BTP e quello del Bund tedesco si riduce, attestandosi a 275 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 3,06%.

Tra le principali Borse europee tonica Francoforte che evidenzia un bel vantaggio dello 1%. Performance modesta per Londra, che mostra un moderato rialzo dello 0,28%. Resistente Parigi che segna un piccolo aumento dello 0,62%.

A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile e si posiziona su 20.420 punti. Sulla stessa linea, rimane ai nastri di partenza il FTSE Italia All-Share.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Fiat Chrysler (+2,35%), Exor (+1,81%), Campari (+1,52%) e Moncler (+1,50%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Atlantia, che prosegue le contrattazioni a -9,20%. Spicca la prestazione negativa di Unipol, che scende dell’1,77%. Banco BPM scende dell’1,50%. Calo deciso per Poste Italiane, che segna un -1,43%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Salini Impregilo (+4,62%). Il Gruppo si è aggiudicato con Lane un nuovo contratto in California. In rialzo Fincantieri (+2,24%), Diasorin (+2,13%) e Maire Tecnimont (+1,56%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Sias, che continua la seduta con -5,04%. Giornata no per ASTM, che registra un ribasso del 2,57%. Sotto pressione Credito Valtellinese, con un forte ribasso dell’1,36%. Soffre Anima Holding, che evidenzia una perdita dell’1,21%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse Ue in rialzo, poco mossa Piazza Affari