Borse UE in lieve rialzo, poco mossa Piazza Affari

(Teleborsa) – Sosta sulla parità la borsa di Milano, che non si allinea all’andamento rialzista delle altre borse di Eurolandia. Le borse UE registrano solo frazionali rialzi nonostante le voci di un possibile accordo commerciale tra USA e Cina entro la fine del mese di marzo.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,27%. Sessione debole per l’oro, che cede lo 0,48%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un timido guadagno e segna un +0,45%.

Avanza di poco lo spread, che si porta a +259 punti base, evidenziando un aumento di 4 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 2,76%.

Tra i mercati del Vecchio Continente Francoforte guadagna lo 0,22%, andamento positivo per Londra, che registra un discreto +0,76%, si muove in rialzo Parigi, evidenziando un incremento dello 0,62%.

Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB a 20.681 punti; sulla stessa linea il FTSE Italia All-Share, che rimane a 22.733 punti. In frazionale progresso il FTSE Italia Mid Cap (+0,43%), come il FTSE Italia Star (0,5%).

Buona la performance a Milano dei comparti viaggi e intrattenimento (+1,85%), sanitario (+1,63%) e vendite al dettaglio (+0,86%). Tra i più negativi della lista di Milano, troviamo i comparti utility (-0,50%) e chimico (-0,42%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Amplifon (+3,43%), Saipem (+1,85%) dopo il rialzo del target price da parte di Berenberg, Recordati (+1,71%) e Fineco (+1,68%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Brembo, che continua la seduta con -3,22%. Seduta negativa per Moncler, che mostra una perdita dell’1,60%. Sotto pressione Unicredit, che accusa un calo dell’1,30%. Scivola Terna, con un netto svantaggio dell’1,17%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, OVS (+11,08%): TIP è salita al 22,747% del capitale, Rai Way (+2,99%), Cattolica Assicurazioni (+2,77%) e Autogrill (+2,49%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Cementir, che prosegue le contrattazioni a -2,27%. In rosso Carel Industries, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,89%. Spicca la prestazione negativa di Fincantieri, che scende dell’1,13%. Cairo Communication arretra dell’1,12%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse UE in lieve rialzo, poco mossa Piazza Affari