Borse tutte in rosso aspettando Wall Street

Girano in rosso Piazza Affari e le altre borse europee, dopo un esordio già tentennante, di riflesso anche alle indicazioni negative che giungono dai Future USA, che anticipano una partenza debole per Wall Street.

A penalizzare i mercati di Eurolandia concorrono le incertezze relative allo stato dell’economia, in vista della pubblicazione dei dati sui PMI manifatturieri, venerdì, ed in attesa dell’evento clou della settimana: la riunione della BCE. Si attendono in particolare conferme e dettagli sulla possibilità di prolungare gli aiuti.

Lieve aumento per l’Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,39%. Sulla parità lo spread, che rimane a quota 104 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,63%.

Tra i listini europei, sostanzialmente debole Francoforte, che registra una flessione dello 0,61%, si muove sotto la parità Londra, evidenziando un decremento dello 0,47%, in rosso Parigi, che evidenzia un deciso ribasso dello 0,94%. Sessione negativa per Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre l’1,03%.

Unicredit, che mette a segno un +1,89%, è l’unica tra le Blue Chip di Piazza Affari a riportare una performance apprezzabile. L’Istituto di credito beneficia delle speculazioni generate dai rumors sulla vendita degli asset austriaci.  

Le peggiori performance sono del lusso, con Luxottica che ha evidenzia una perdita del 2,97%.

Seduta drammatica per Buzzi Unicem, che crolla del 2,69%.

Sensibili perdite per Fiat Chrysler Automobiles, in calo del 2,69%, dopo diverse giornate positive, in vista della quotazione di Ferrari a Wall Street.

In apnea Banca Mps, che arretra del 2,57%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse tutte in rosso aspettando Wall Street