Borse in risalita grazie a dati e banche centrali. Piazza Affari spinta dalle banche

(Teleborsa) – Piazza Affari e le altre Borse europee aprono in buon rialzo, in una seduta caratterizzata da scambi sottili, per la festività di Ognissanti.

A sostenere le borse, dopo un inizio di settimana difficile, concorrono i segnali di ripresa della manifattura offerti dal PMI cinese e dal PMI giapponese, oltre alle politiche monetarie espansive confermate dalla Banca centrale australiana e dalla bank of Japan. 

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,099. Continua a lievitare lo spread, posizionandosi 156 punti base, con un incremento di 5 punti a fronte di un rendimento del BTP decennale pari all’1,70%.

Tra gli indici di Eurolandia giornata moderatamente positiva per Francoforte, che sale di un frazionale +0,44%, seduta discreta per Londra, che riflette un moderato aumento dello 0,51%, passi in avanti per Parigi, che segna un incremento marginale dello 0,45%. Bene anche la Borsa milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,43% a 17.199 punti.

Tra i best performers di Milano si distinguono le banche. In denaro Banca MPS che avanza del 3,29%, sui rumors che parlano di un interesse dei frandi Fondi di private equity. In battuta anche Mediobanca (+1,20%).

Fra i migliori si segnalano inoltre Telecom Italia (+1,14%) ed Enel (+1,07%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Banco Popolare, che apre le contrattazioni in calo dello 0,99%.

Discesa modesta per Cnh Industrial, che cede lo 0,92%.

Pensosa STMicroelectronics, con un calo frazionale dello 0,86%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse in risalita grazie a dati e banche centrali. Piazza Affari spint...