Borse in accelerazione. Piazza Affari brinda al recupero dell’inflazione

(Teleborsa) – Piazza Affari accelera assieme alle altre borse europee, dopo un esordio tentennante, sulla scia di Wall Street e dei mercati asiatici. 

A sostenere i mercati contribuisce il recupero del greggio, con il WTI che si è riportato sulla parità a 41,7 dollari al barile, ma anche alcuni dati macro positivi: l’inflazione in Italia ha offerto un incoraggiante segnale di recupero, allentando la preoccupazione per la deflazione in Francia.  

Sessione debole per sull’Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,28%. Lo Spread fa un piccolo passo indietro, con un misero calo dell’1,44% a quota 117 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,06%.

Tra i listini europei, buona performance per Francoforte, che cresce dello 0,73%, limita le perdite iniziali Londra, che ora lima lo 0,26%, sostenuta Parigi, con un discreto guadagno dello 0,73%. Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 16.8540 punti (+0,42%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Telecom Italia (+3,11%), in scia alle indicazioni positive arrivate dai conti di Deutsche Telekom.

Su anche Campari (+2,89%), dopo che Berenberg ha alzato il giudizio a buy da hold.

Acquisti su STMicroelectronics (+1,37%) e Snam (+1,28%).

Le più forti vendite si registrano su Banca Popolare di Milano, che prosegue le contrattazioni con un -2,70%, e Banco Popolare, che mostra una caduta del 2,29%.

Soffrono anche Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che evidenzia una perdita dell’1,51%, e Mediobanca, che segna un -1,46%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse in accelerazione. Piazza Affari brinda al recupero dell’in...