Borse europee toniche, Milano inclusa

(Teleborsa) – Seduta positiva per le Borse europee, sostenute fin dalla prima parte della seduta dalla notizia che la Cina ha varato un pacchetto di misure a sostegno del mercato immobiliare che andranno dal tamponare la crisi di liquidità dei costruttori al facilitare il pagamento da parte degli acquirenti. Rassicurano anche i segnali di distensione tra Stati Uniti e Cina dopo l’incontro bilaterale tra il presidente americano, Joe Biden e il numero uno di Pechino, Xi Jinping, a margine del G20 di Bali.

Nel frattempo, resta sotto i riflettori l’ipotesi di un cambio di passo della Federal Reserve sui rialzi dei tassi dopo il recente rallentamento dell’inflazione.

Tra gli indici di Eurolandia sale Francoforte che riporta un moderato +0,62%, seguita da Londra (+0,86%) e Parigi +0,22%. A Piazza Affari, il FTSE MIB si muove in aumento dello 0,58%, a 24.596 punti.

Pressoché stabile lo spread, che si attesta a +203 punti base, con un calo di 7,5 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 4,19% e quello del Bund tedesco al 2,16%.Sul mercato valutario, il dollaro si rafforza con l’euro beneficiando dei commenti hawiksh in tema di inflazione da parte del governatore Waller. Giornata negativa per il petrolio, con il Brent che scambia in ribasso del 2% a 93,8 dollari per barile e il WTI che perde il 2,6% a quota 86,6 dollari per barile.