Borse europee sulla parità. In rosso Piazza Affari

(Teleborsa) – Seduta negativa per il listino milanese, in contro trend rispetto al resto delle Borse europee, che invece scambiano sulla parità. I mercati si trovano in bilico tra Covid ed elezioni americane.

Sul mercato valutario, seduta in lieve rialzo per l’Euro / Dollaro USA, che avanza a quota 1,176. L’Oro continua la sessione in rialzo e avanza a quota 1.916 dollari l’oncia. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 40,83 dollari per barile, con un calo dello 0,87%.

Lo Spread fa un piccolo passo verso il basso, con un calo dell’1,83% a quota +126 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,72%.

Tra i mercati del Vecchio Continente trascurata Francoforte, che resta incollata sui livelli della vigilia, guadagno moderato per Londra, che avanza dello 0,42%, e piccoli passi in avanti per Parigi, che segna un incremento marginale dello 0,30%. Sessione debole per il listino milanese, che scambia con un calo dello 0,41% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, cede alle vendite il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 21.344 punti.

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti vendite al dettaglio (+1,49%), tecnologia (+0,97%) e sanitario (+0,73%).

In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti telecomunicazioni (-1,82%), automotive (-1,70%) e utility (-1,16%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, in primo piano CNH Industrial, che mostra un forte aumento del 2,99%.

Decolla Azimut, con un importante progresso del 2,64%.

In luce Atlantia, con un ampio progresso dell’1,88%.

Andamento positivo per Banca Generali, che avanza di un discreto +1,86%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Pirelli, che continua la seduta con -2,93%.

Vendite a piene mani su Telecom Italia, che soffre un decremento del 2,04%.

Seduta negativa per Fiat Chrysler, che mostra una perdita dell’1,69%.

Sotto pressione Inwit, che accusa un calo dell’1,67%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Anima Holding (+4,63%), De’ Longhi (+2,82%), Cattolica Assicurazioni (+2,61%) e MARR (+2,48%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Falck Renewables, che continua la seduta con -3,55%.

Pessima performance per Banca MPS, che registra un ribasso del 3,43%.

Sessione nera per Salini Impregilo, che lascia sul tappeto una perdita del 2,46%.

In caduta libera Mediaset, che affonda del 2,41%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee sulla parità. In rosso Piazza Affari