Borse europee sulla parità. In rosso Piazza Affari

(Teleborsa) – Seduta negativa per il listino milanese, in contro trend rispetto al resto delle Borse europee, che invece hanno terminato sulla parità. Sostanzialmente stabile lo S&P-500 sulla piazza americana, che segna una variazione percentuale pari a +0,17%.

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,109. L’Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,36%. Vendite diffuse sul petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua la giornata a 60,6 dollari per barile.

Aumenta di poco lo spread, che si porta a +167 punti base, con un lieve rialzo di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari all’1,42%.

Tra i listini europei nulla di fatto per Francoforte, che passa di mano sulla parità, guadagno moderato per Londra, che avanza dello 0,54%, e incolore Parigi, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente.

Chiusura in frazionale ribasso per Piazza Affari, con il FTSE MIB che lascia sul parterre lo 0,44%; sulla stessa linea, depressa nel finale il FTSE Italia All-Share, che chiude sotto i livelli della vigilia a 26.025 punti. Senza direzione il FTSE Italia Mid Cap (+0,01%); guadagni frazionali per il FTSE Italia Star (+0,23%).

Dai dati di chiusura di Borsa Italiana, risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,47 miliardi di euro, in calo del 67,49%, rispetto ai 4,51 miliardi della vigilia; mentre i contratti si sono attestati a 168.490, rispetto ai 296.570 precedenti.

Su 216 titoli azionari trattati in Piazza Affari, 105 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 91. Invariate le rimanenti 20 azioni.

Buona la performance a Milano dei comparti materie prime (+0,78%), viaggi e intrattenimento (+0,76%) e costruzioni (+0,68%).

Tra i peggiori della lista di Milano, in maggior calo i comparti assicurativo (-1,46%), chimico (-0,67%) e beni industriali (-0,65%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Buzzi Unicem (+1,68%), Nexi (+1,53%), Leonardo (+1,13%) e CNH Industrial (+1,11%).

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Atlantia, che ha chiuso a -4,85%.

Sensibili perdite per UnipolSai, in calo del 3,33%.

Vendite su Hera, che registra un ribasso dell’1,88%.

Seduta negativa per Juventus, che mostra una perdita dell’1,70%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Falck Renewables (+5,54%), Saras (+2,64%), Autogrill (+2,16%) e Brunello Cucinelli (+1,75%).

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Ivs Group, che ha chiuso a -2,77%.

In apnea Salini Impregilo, che arretra del 2,10%.

Sotto pressione IREN, che accusa un calo dell’1,56%.

Scivola Inwit, con un netto svantaggio dell’1,39%.

(Foto: © Edoardo Nicolino | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee sulla parità. In rosso Piazza Affari