Borse europee sul filo della parità

(Teleborsa) – Riflessive le principali borse europee in avvio di seduta, sulle tensioni in MedioOriente. Da segnalare la chiusura in frazionale ribasso della borsa di Tokyo, mentre il resto dell’Asia è positiva, dopo il buon risultato messo a segno da Wall Street. 

L’Euro / Dollaro USA riporta una variazione pari a +0,19%. Lieve aumento per l’oro, che mostra un rialzo dello 0,39%. Sostanzialmente stabile il mercato petrolifero, che scambia a 65,4 dollari per barile.

Invariato lo spread, che si posiziona a 127 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all’1,77%.

Tra i mercati del Vecchio Continente discesa modesta per Francoforte, che cede un piccolo -0,32%, in stand-by Londra, con un calo frazionale dello 0,25%, tentenna Parigi, con un modesto ribasso dello 0,36%.

A Milano, si muove sotto la parità il FTSE MIB, che scende a 23.116 punti, con uno scarto percentuale dello 0,25%.

In buona evidenza a Piazza Affari il comparto Chimico, con un +0,47% sul precedente. Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori Servizi per la finanza (-0,70%) e Beni personali e casalinghi (-0,45%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, Saipem avanza dello 0,67%. Si muove in modesto rialzo Ferragamo, evidenziando un incremento dello 0,54%. I più forti ribassi, invece, si verificano su Luxottica, che arretra dell’1,38%. Giornata fiacca per Recordati, che segna un calo dello 0,81%. Piccola perdita per Banca Generali, che scivola dello 0,66%. Tentenna Brembo, che cede lo 0,65%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Italmobiliare (+1,60%), Fincantieri (+1,19%), Technogym (+1,01%) e IGD (+0,80%). I più forti ribassi, invece, si verificano su ERG -5,73% dopo il collocamento del 4%. Seduta drammatica per Anima Holding, che crolla del 2,75% dopo l’accordo di distribuzione tra Poste e Intesa. Scivola Datalogic, con un netto svantaggio dell’1,45%. In rosso Aeroporto di Bologna, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,26%.

Sul resto del listino in evidenza A.S. Roma, sospesa per eccesso di rialzo (+25% la variazione teorica) sulle prime battute dopo la vittoria nei quarti di finale in Champions League contro il Barcellona. Entrata in contrattazione guadagna il 20,82% a 0,586 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee sul filo della parità