Borse europee sui livelli precedenti

(Teleborsa) – Seduta prudente per le principali borse del Vecchio Continente, in attesa di sviluppi nelle trattative commerciali tra USA e Cina, con il presidente americano Trump intenzionato a raggiungere un accordo.

Dal fronte macro giungono segnali di rallentamento del settore manifatturiero cinese.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia a 1,146. L’Oro riporta una variazione pari a -0,1%. Lieve calo del petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 53,56 dollari per barile.

In salita lo spread, che arriva a quota +253 punti base, con un incremento di 10 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari al 2,69%.

Tra le principali Borse europee resta vicino alla parità Francoforte (+0,1%), si muove in modesto rialzo Londra, evidenziando un incremento dello 0,45%, piatta Parigi, che tiene la parità.

Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB a 19.765 punti.

Si distinguono a Piazza Affari i settori automotive (+2,03%), servizi finanziari (+1,27%) e vendite al dettaglio (+1,27%). Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori chimico (-1,30%), materie prime (-1,00%) e utility (-0,50%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, su di giri Diasorin (+3,56%) dopo il via libera della FDA alla calprotectina in USA.

Acquisti a piene mani su Ferrari, che vanta un incremento del 2,62% all’indomani dei conti 2018.

Effervescente CNH Industrial, con un progresso del 2,36%.

Andamento positivo per Unipol, che avanza di un discreto +1,85%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Juventus, che continua la seduta con -2,63%.

Seduta negativa per Saipem, che mostra una perdita dell’1,25%.

Sotto pressione A2A, che accusa un calo dell’1,01%.

Scivola Tenaris, con un netto svantaggio dell’1,00%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Piaggio (+3,09%), Datalogic (+2,97%), Credito Valtellinese (+2,91%) e Anima Holding (+2,84%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Salini Impregilo, che continua la seduta con -1,72%.

In rosso SOL, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,61%.

Spicca la prestazione negativa di OVS, che scende dell’1,20%.

Piccola perdita per Aquafil, che scambia con un -0,21%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee sui livelli precedenti