Borse europee sui livelli precedenti

(Teleborsa) – Seduta prudente per le principali borse del Vecchio Continente, nella settimana dedicata alle riunioni di politica monetaria della Fed e della BCE.

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,21%. L’Oro riporta una variazione pari a +0,17%. Lieve calo del petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 57,07 dollari per barile.

Invariato lo spread, che si posiziona a 135 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all’1,64%.

Tra le principali Borse europee incolore Francoforte, Londra avanza dello 0,59%, senza slancio Parigi +0,03%.

Sosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 22.737 punti.

Si distinguono a Piazza Affari i settori Materie prime (+0,94%), Automotive (+0,57%) e Costruzioni (+0,49%). Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori Chimico (-2,29%), Viaggi e intrattenimento (-1,06%) e Tecnologico (-0,79%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, decolla Leonardo, con un importante progresso del 2,20%. Positiva Fiat Chrysler, mostrando un incremento dell’1,01%. Si muove in modesto rialzo Tenaris, evidenziando un incremento dello 0,95%. Bilancio positivo per UnipolSai, che vanta un progresso dello 0,62%. I più forti ribassi, invece, si verificano su Banco BPM, che continua la seduta con un -1,96%. Contrazione moderata per STMicroelectronics, che soffre un calo dello 0,93%. Sottotono Fineco che mostra una limatura dello 0,92%. Dimessa Enel, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Aeroporto di Bologna (+3,26%), Tod’s (+2,91%), Banca Ifis (+2,55%) e Banca Farmafactoring (+1,61%). Bene Salini Impregilo +1,45% grazie a nuove commesse. I più forti ribassi, invece, si verificano su Juventus, che continua la seduta con un -2,41%. Spicca la prestazione negativa di Enav, che scende dell’1,96%. Hera scende dell’1,60%. Calo deciso per ASTM, che segna un -1,54%.

Borse europee sui livelli precedenti