Borse europee sui livelli della vigilia. A Milano tonfo di STM

Seduta prudente per le principali borse del Vecchio Continente, dopo il rinvio del rialzo dei tassi della Fed alle prossime riunioni. 

Poco mossa anche la borsa nipponica, in attesa della riunione di politica monetaria della Bank of Japan in calendario domani.

Tra le variabili macroeconomiche di maggior peso, i mercati sono in attesa del tasso di disoccupazione e dell’inflazione della Germania ma soprattutto del PIL degli Stati Uniti, che secondo le stime sarà in crescita dell’1,6%.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,093. 

Invariato lo spread, che si posiziona a 96 punti base, in attesa dell’asta BTP.

Tra le principali Borse europee, Francoforte registra una plusvalenza dello 0,35%, Londra una flessione dello 0,62% mentre Parigi non registra variazioni significative rispetto alla seduta precedente.

A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile e si posiziona su 22.686 punti.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo quelli del lusso: YOOX NET-A-PORTER (+1,74%), Salvatore Ferragamo (+1,12%) e Moncler (+1,09%).

Precipita STMicroelectronics -4,59% dopo la trimestrale.

Sensibili perdite per Saipem, in calo del 2,43%.

Sotto pressione Fiat Chrysler Automobiles, che accusa un calo dell’1,63% dopo i conti e la bocciatura di Banca Imi, che ha tagliato il giudizio ad add da buy e il prezzo obiettivo a 15,67 da 18,43 euro.

Si muove sotto la parità ENI, evidenziando un decremento dello 0,99%, dopo aver riportato una perdita nel trimestre.

Borse europee sui livelli della vigilia. A Milano tonfo di STM