Borse europee riflessive. In rosso Piazza Affari

(Teleborsa) – Si prendono una pausa di riflessione le principali borse europee, con gli investitori concentrati ancora sui possibili effetti della Brexit sull’economia e sui mercati finanziari.

Segnali positivi sono giunti dall’Asia, specie dalla Cina, mentre si attende una seduta piuttosto calma in Europa vista anche la chiusura della borsa americana per l’Independence Day.

Segno meno per il listino milanese con le banche ancora al centro della speculazione, nonostante l’ok dell’UE allo scudo.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,113.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 136 punti base.

Tra gli indici di Eurolandia, Francoforte passa di mano sulla parità, Londra riflette un moderato aumento dello 0,34% mentre Parigi non registra variazioni significative rispetto alla seduta precedente.

Il listino milanese inizia la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB che lima lo 0,34%, arrestando la serie di quattro rialzi consecutivi, avviata martedì scorso.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, decolla YOOX NET-A-PORTER, con un importante progresso del 5,68%.

Incandescente Saipem, che vanta un incisivo incremento del 2,35%.

Sostenuta Tenaris, con un discreto guadagno dell’1,52%.

Pensanti vendite invece si registrano su Banca MPS, che flette il 3,87%.

In apnea Banco Popolare, che arretra del 3,40%. Tonfo di Banca Popolare di Milano, che mostra una caduta del 2,37%.  I due istituti hanno reso noti i rapporti di cambio in vista della fusione. 

Lettera su Unicredit, che registra un importante calo del 2,30%.

Sul listino completo in focus RCS -1,11%, dopo il rilancio di Cairo.

Borse europee riflessive. In rosso Piazza Affari