Borse europee riflessive in attesa della BCE

(Teleborsa) – All’insegna della prudenza l’andamento delle borse del Vecchio Continente, in attesa della riunione di giovedì della BCE per nuove indicazioni sul tapering alla luce della ripresa economica in atto.

Buone nuove sono giunte oggi dai PMI dell’Eurozona mentre si attende nel pomeriggio alle 15:45, il PMI manifatturiero degli Stati Uniti, per il quale gli analisti stimano 53,5 punti.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,176. Prevale la cautela sull’oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,28%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua gli scambi, con un aumento dello 0,73%, a 52,28 dollari per barile.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 158 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,04%.

Tra gli indici di Eurolandia nulla di fatto per Francoforte, incolore Londra, guadagno moderato per Parigi che avanza dello 0,26%.

Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 22.506 punti, continuando la scia rialzista evidenziata da tre guadagni consecutivi, innescata venerdì scorso.

In luce sul listino milanese i comparti Beni personali e casalinghi (+1,80%), Petrolifero (+1,05%) e Materie prime (+1,03%). Tra i più negativi della lista di Milano, troviamo i comparti Telecomunicazioni (-1,47%) e Vendite al dettaglio (-0,44%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Saipem (+10,09%) nel giorno della conference call sui risultati trimestrali, Fineco (+5,11%) grazie alla diffusione dei conti anticipata, Luxottica (+5,01%) dopo i dati sulle vendite e Italgas (+4,48%) all’indomani della trimestrale. I più forti ribassi, invece, si verificano su Brembo, che continua la seduta con un -4,18%. Seduta negativa per Telecom Italia, che chiude gli scambi con una perdita dell’1,68%. Sotto pressione Moncler, che accusa un calo dell’1,01%. Tentenna Prysmian, con un modesto ribasso dello 0,86%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Technogym (+3,09%), Juventus (+1,76%), Cementir (+1,73%) e Reply (+1,68%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Sogefi, che ottiene un -1,52%. Scivola Piaggio, con un netto svantaggio dell’1,41%. In rosso Cairo Communication, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,37%. Giornata fiacca per Credem, che mostra un calo dello 0,33%.

Borse europee riflessive in attesa della BCE