Borse europee riflessive in attesa della BCE

(Teleborsa) – Seduta invariata per Piazza Affari e per gli altri mercati del Vecchio Continente, in attesa della riunione di domani della BCE

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia a 1,193. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.311,7 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) scambia a 70,9 dollari per barile.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 129 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,91%. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha concesso ancora altro tempo a M5S e Lega per trovare l’accordo di Governo.

Tra i listini europei sostanzialmente debole Francoforte, che registra una flessione dello 0,29%, si muove sotto la parità Londra, evidenziando un decremento dello 0,25%, poco mossa Parigi, che mostra un -0,19%.

A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile e si posiziona su 24.179 punti.

In luce sul listino milanese il comparto Tecnologico, con un +0,80% sul precedente. In fondo alla classifica, Vendite al dettaglio (-1,16%), Assicurativo (-0,97%) e Telecomunicazioni (-0,67%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, incandescente Pirelli & C, che vanta un incisivo incremento del 3,16% dopo essere tornata all’utile nel 1° trimestre. Si muove in modesto rialzo UBI Banca, evidenziando un incremento dello 0,79%: Moody’s ha confermato i rating. Bilancio positivo per STMicroelectronics, che vanta un progresso dello 0,64%. Sostanzialmente tonico BPER, che registra una plusvalenza dello 0,51%. Le più forti vendite, invece, si manifestano su UnipolSai -2,89%. Si concentrano le vendite su Unipol, che soffre un calo dell’1,92%. Giù Moncler, che registra un ribasso dell’1,57%. Seduta negativa per Generali Assicurazioni, che mostra una perdita dell’1,15%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Vittoria Assicurazioni (+1,37%), doBank (+1,27%), Fincantieri (+1,02%) dopo aver ricevuto da Silversea Cruises un ordine per una nave ultra-lusso e Saras (+0,80%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Biesse -2,67%. Sotto pressione MARR, che accusa un calo dell’1,74%. Scivola Italmobiliare, con un netto svantaggio dell’1,56%. In rosso Technogym, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,21%.

Borse europee riflessive in attesa della BCE