Borse europee riflessive. A Milano MPS ancora sotto pressione

(Teleborsa) – Giù di tono le principali Borse europee, dopo il finale al ribasso di Tokyo. I mercati stanno viaggiando senza le indicazioni della chiusura di ieri di Wall Street, rimasta chiusa per l’Indepence Day. 

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti, stamattina alle 10:00, in Unione Europea, sarà pubblicato il dato sul PMI composito (valore previsto: 52,8 punti).

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia a 1,114. Prevale la cautela sull’oro, che registra un leggero calo dello 0,33%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde l’1,31% a 48.12 dollari al barile, grazie all’aumento della produzione in Nigeria. 

Avanza di poco lo spread, che si porta a 141 punti base, evidenziando un aumento di 3 punti base.

Tra gli indici di Eurolandia, Francoforte registra un ribasso dello 0,90%, Londra non registra variazioni significative rispetto alla seduta precedente, mentre Parigi evidenzia una perdita dello 0,90%.

Si muove in frazionale ribasso Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,64%.

Best performer tra i titoli italiani più capitalizzati, Unicredit che avanza dell’1,05% dopo la promozione di Goldman Sachs a buy da neutral.

Le vendite continuano ad accanirsi su Banca MPS -6,99%, fortemente depressa anche la vigilia. Calo deciso per Azimut, che segna un -1,68%. Sotto pressione Finmeccanica, con un forte ribasso dell’1,54%. Soffre Generali Assicurazioni, che evidenzia una perdita dell’1,35%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee riflessive. A Milano MPS ancora sotto pressione