Borse europee prudenti, Milano inclusa

(Teleborsa) – Si chiude all’insegna della prudenza la seduta delle principali borse europee. Anche la borsa di Milano si allinea alla cautela che regna in Europa, e termina sulla linea di parità. Sul mercato USA, scambi al rialzo per l’S&P-500.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,1%. Sostanzialmente stabile l’oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.810,5 dollari l’oncia. Giornata negativa per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua gli scambi a 70,45 dollari per barile, in calo dell’1,14%.


Sulla parità lo spread, che rimane a quota +109 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,57%.

Tra le principali Borse europee trascurata Francoforte, che resta incollata sui livelli della vigilia, resistente Londra, che segna un piccolo aumento dello 0,34%, e Parigi avanza dello 0,72%. Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che archivia la sessione sui livelli della vigilia con il FTSE MIB che si ferma a 25.356 punti; sulla stessa linea, chiude la giornata senza infamia e senza lode il FTSE Italia All-Share, che rimane a 27.885 punti.

Nella Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,09 miliardi di euro, in calo di 582,8 milioni di euro, rispetto ai 2,67 miliardi della vigilia; i volumi si sono attestati a 0,54 miliardi di azioni, rispetto ai 0,88 miliardi precedenti.

Tra i 425 titoli scambiati, i titoli positivi sono stati 174, mentre 218 hanno terminato in calo. Sostanzialmente stabili le restanti 33 azioni.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Stellantis (+4,23%), ENI (+1,64%), Exor (+0,86%) e Moncler (+0,79%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Ferrari, che ha archiviato la seduta a -2,63%.

Sessione nera per DiaSorin, che lascia sul tappeto una perdita del 2,55%.

In caduta libera Buzzi Unicem, che affonda del 2,51%.

Pesante Nexi, che segna una discesa di ben -2,26 punti percentuali.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Zignago Vetro (+3,14%), Autogrill (+2,14%), Saras (+2,07%) e Tamburi (+1,43%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su ENAV, che ha archiviato la seduta a -3,45%.

Seduta drammatica per Falck Renewables, che crolla del 3,26%.

Sensibili perdite per Anima Holding, in calo del 2,46%.

In apnea B.F, che arretra del 2,43%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee prudenti, Milano inclusa