Borse europee prudenti. Focus su BCE e politica Italia

(Teleborsa) – Partenza all’insegna della cautela per le principali borse europee, con le tensioni tornate a salire sul fronte commerciale, in particolare tra USA e Cina, dopo che l’amministrazione Trump ha avviato un’indagine nazionale sulla sicurezza, sull’importazione di auto e camion, che potrebbe portare all’introduzione di nuovi dazi.

Piazza Affari resta alla finestra, con guadagni moderati, in attesa di sviluppi politici. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito l’incarico di premier a Giuseppe Conte, nome indicato dal nascente governo Lega-M5S. Il giurista ha accettato l’incarico di formare un esecutivo giallo-verde, con riserva, come da formula di rito. Ora si attende di conoscere la squadra di governo mentre è già partito il toto-ministri. Il nome più discusso è quello di Paolo Savona all’Economia, il professor “anti-euro” che piace tanto al leader della Lega, Matteo Salvini ed ha incassato anche l’ok del capo politico, Luigi Di Maio, ma sembrerebbe essere meno gradito al Quirinale.

Seduta in lieve rialzo per l’Euro / Dollaro USA, che avanza a quota 1,172. Attesa la pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione di politica monetaria della BCE, dello scorso 26 aprile. L’Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.296,5 dollari l’oncia. Prevale la cautela sul mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che continua la seduta con un leggero calo dello 0,26%.

Si allenta la tensione sui titoli di Stato: scende lo spread, attestandosi a 186 punti base, con un calo di 4 punti base, mentre il BTP decennale riporta un rendimento del 2,36%.

Tra i listini europeiFrancoforte, cede lo 0,31%. Ferma sulla parità Londra (+0,07%) così come Parigi (+0,19%). Piazza Affari continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,17% sul FTSE MIB. 

In buona evidenza a Milano i comparti Costruzioni (+1,07%), Alimentare (+0,79%) e Tecnologico (+0,73%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, andamento positivo per Buzzi Unicem, che avanza di un discreto +1,52%.

Ben comprata Saipem, che segna un forte rialzo dell’1,37%.

Si muove in territorio positivo Fineco, mostrando un incremento dell’1,20%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Gima Tt (+1,91%), FILA (+1,80%), Tod’s (+1,31%) e Inwit (+0,92%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Credito Valtellinese, che continua la seduta con -1,42%.

Borse europee prudenti. Focus su BCE e politica Italia