Borse europee positive. Piazza Affari si allinea

(Teleborsa) – In un panorama europeo positivo, si registra una performance rialzista anche di Piazza Affari. Continua a navigare sull’onda dell’incertezza Wall Street, con l’S&P-500, che riporta un cauto +0,16%, dopo che il mercato del lavoro ha evidenziato una perdita inattesa di posti fortemente segnato dalla pandemia di coronavirus e dalle restrizioni imposte in tutto il Paese.

Sul mercato Forex, l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,08%. L’Oro crolla a 1.860,7 dollari l’oncia, lasciando sul tavolo il 2,76%. Giornata di forti guadagni per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in rialzo dell’1,73%.

Si riduce di poco lo spread, che si porta a +105 punti base, con un lieve calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,49%.

Nello scenario borsistico europeo performance modesta per Francoforte, che mostra un moderato rialzo dello 0,58%, resistente Londra, che segna un piccolo aumento dello 0,24%, e Parigi avanza dello 0,65%. Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,21% a 22.794 punti; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 24.827 punti.

Sulla parità il FTSE Italia Mid Cap (0%); in moderato rialzo il FTSE Italia Star (+0,21%).

Si distinguono a Piazza Affari i settori sanitario (+2,10%), tecnologia (+1,66%) e materie prime (+1,51%).

Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori servizi finanziari (-0,85%), beni industriali (-0,65%) e immobiliare (-0,64%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, brilla Amplifon, con un forte incremento (+3,55%).

Ottima performance per Recordati, che registra un progresso del 2,08%.

STMicroelectronics avanza dell’1,91%.

Si muove in territorio positivo Enel, mostrando un incremento dell’1,83%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Interpump, che prosegue le contrattazioni a -4,20%.

Spicca la prestazione negativa di Mediobanca, che scende dell’1,92%.

Buzzi Unicem scende dell’1,89%.

Calo deciso per Fiat Chrysler, che segna un -1,85%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Datalogic (+4,42%), GVS (+2,03%), Biesse (+1,90%) e Brunello Cucinelli (+1,72%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Piaggio, che ottiene -2,45%.

Crolla la Doria, con una flessione del 2,44%.

Sotto pressione Avio, con un forte ribasso del 2,34%.

Soffre De’ Longhi, che evidenzia una perdita dell’1,72%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee positive. Piazza Affari si allinea