Borse europee positive inclusa Piazza Affari

(Teleborsa) – Migliora l’andamento delle principali borse europee a fine mattinata, dopo un avvio incerto, sostenute dai rialzi messi a segno dai future sugli indici a stelle e strisce, che anticipano una partenza tonica per la borsa di Wall Street, nell’ultima seduta della settimana.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,37%. Seduta in frazionale ribasso per l’oro, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,33%. Prevalgono le vendite sul petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua la giornata a 59,06 dollari per barile, in forte calo del 2,41%.

Lo Spread migliora, toccando i +96 punti base, con un calo di 2 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale pari allo 0,63%.

Tra gli indici di Eurolandia bilancio positivo per Francoforte, che vanta un progresso dello 0,44%, poco mosso Londra, che mostra un +0,02%. Tonico Parigi, che registra una plusvalenza dello 0,49%. Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,30% a 22.990 punti; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share avanza in maniera frazionale, arrivando a 25.039 punti.

Buona la performance a Milano dei comparti beni per la casa (+3,86%), alimentare (+1,05%) e tecnologia (+0,97%).

In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti sanitario (-1,87%), chimico (-0,92%) e immobiliare (-0,56%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, exploit di Leonardo, che mostra un rialzo del 7,41%.

Su di giri Moncler (+6,09%).

Acquisti a piene mani su CNH Industrial, che vanta un incremento del 2,72%.

Si muove in territorio positivo Nexi, mostrando un incremento dell’1,48%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su DiaSorin, che prosegue le contrattazioni a -4,42%.

Tonfo di Prysmian, che mostra una caduta del 3,05%.

Spicca la prestazione negativa di Stellantis, che scende dell’1,29%.

A2A scende dell’1,13%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, ERG (+3,14%), Sanlorenzo (+3,04%), Saras (+2,91%) e La Doria (+2,82%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su ENAV, che prosegue le contrattazioni a -2,03%.

Calo deciso per SOL, che segna un -1,67%.

Sotto pressione Banca Farmafactoring, con un forte ribasso dell’1,60%.

Soffre Mutuionline, che evidenzia una perdita dell’1,38%.

(Foto: © Simona Flamigni | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee positive inclusa Piazza Affari