Borse europee poco sotto la parità

(Teleborsa) – In punta di piedi le principali Borse europee in avvio, dopo il finale leggermente positivo di ieri di Wall Street e quello al ribasso di stamane di Tokyo.

Occhi puntati sempre a Jackson Hole per avere indizi importanti sui tassi USA. 

Dal fronte macro la Germania si conferma la locomotiva europea, anche se con una crescita moderata dell’economia.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,129.
Giornata da dimenticare per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 47,2 dollari per barile, con un ribasso dell’1,87%.

Invariato lo spread, che si posiziona a 123 punti base.

Tra i listini europei, discesa modesta per Francoforte, che cede un piccolo -0,35%, debole Londra, con un calo frazionale dello 0,30%, tentenna Parigi, con un modesto ribasso dello 0,48%.

Si muove in frazionale ribasso Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,25%.

Tra i best performers di Milano, si distinguono Mediaset (+2,02%) su voci di interesse per Premium da parte di altri soggetti, Banca MPS (+1,73%), Finmeccanica (+1,27%) e Moncler (+0,83%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su STMicroelectronics -1,45%. Soffre Unipol, che evidenzia una perdita dell’1,15%. Calo deciso per Generali Assicurazioni, che segna un -1,11%. Discesa modesta per Cnh Industrial, che cede un piccolo -0,89%.

Borse europee poco sotto la parità