Borse europee piatte in avvio, poi migliorano

(Teleborsa) – Partenza poco mossa per le principali borse del Vecchio Continente, dopo il finale in frazionale calo della piazza giapponese sulla nuova flessione del prezzo del petrolio, sui minimi dal 2004. Poco dopo l’avvio, i mercati azionari europei hanno allungato il passo arrivando a guadagnare in media circa mezza frazione di punto.
Si prevedono scambi in netto ribasso in vista del Natale, che porterà lontano dalle sale molti operatori. 

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,088.

Sale molto lo spread, raggiungendo 107 punti base, con un deciso aumento di 5 punti base.

Tra i mercati del Vecchio Continente, Francoforte avanza dell’1,24%, Londra sale dello 0,60% mentre Parigi mostra un guadagno dello 0,48%.

A Milano il FTSE MIB, stabile in avvio a 21.200 punti, scambia a 21.342 punti (+0,47%).

Tra le blue chip di Milano in rialzo Tod’s, con un aumento dello 0,63%. Giù invece Buzzi Unicem -0,98%.

Fiacca Enel Green Power, che mostra un decremento dello 0,90% dopo la firma di un accordo con EPH per la cessione della partecipazione in Slovenske elektrarne.

Sul listino completo brilla Rcs +5,57%, dopo aver alzato il velo sul piano industriale. 

Non riesce a far prezzo Pininfarina (+28% la variazione teorica), rimbalzando dopo le perdite registrate sull’annuncio del deal con Mahindra.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee piatte in avvio, poi migliorano