Borse europee negative su nuovi timori virus

(Teleborsa) – Le principali borse del Vecchio Continente tagliano il traguardo di metà seduta in rosso sui timori per il coronavirus, dopo l’ultimo aggiornamento giunto dalla Cina, che ha rilevato nuovi decessi e nuovi casi.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,03%. Seduta in lieve rialzo per l’oro, che avanza a 1.574,3 dollari l’oncia. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,41%.

Scende lo spread, attestandosi a +129 punti base, con un calo di 5 punti base, mentre il BTP decennale riporta un rendimento dello 0,86%.

Tra i mercati europei Francoforte mostra un forte ribasso dello 0,84%. Soffre Londra, che evidenzia una perdita dell’1,33%. Preda dei venditori Parigi, con un decremento dello 0,93%. Il listino milanese continua la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB che lima lo 0,64%.

In buona evidenza a Milano il comparto telecomunicazioni, con un +2,34% sul precedente.

Nel listino, i settori materie prime (-1,63%), beni per la casa (-1,62%) e automotive (-1,46%) sono tra i più venduti.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Telecom Italia (+3,44%) spinta dalle indiscrezioni su un prossimo arrivo, al suo fianco, di Kkr per Open Fiber e per la rete.

Dal lato dei ribasso, Ferragamo, scivola del 2,05%.

Vendite su Moncler, che registra un ribasso dell’1,93%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Tinexta (+11,89%), Falck Renewables (+1,58%), ERG (+1,17%) e Enav (+0,84%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Credem, che ottiene -2,31%.

Sensibili perdite per RCS, in calo del 2,12%.

Seduta negativa per OVS, che mostra una perdita dell’1,92%.

Sotto pressione Salini Impregilo, che accusa un calo dell’1,88%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee negative su nuovi timori virus