Borse europee in territorio positivo

(Teleborsa) – Giornata positiva per i mercati del Vecchio Continente mentre Wall Street si mostra piuttosto cauta. 

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA a 1,169. Perde terreno l’oro, che scambia a 1.228,7 dollari l’oncia, ritracciando dello 0,98%. Lieve calo del petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 67,65 dollari per barile.

Torna a scendere lo spread, attestandosi a 219 punti base, con un calo di 8 punti base,mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,47%.

Tra gli indici di Eurolandia ben comprata il Francoforte, che segna un rialzo dello 0,80%, Londra avanza dello 0,24% mentre Parigi evidenzia un incremento dello 0,24%.

A Piazza Affari, il FTSE MIB ha terminato la giornata con un aumento dello 0,71%, a 21.978 punti.

Dai dati di chiusura di Borsa Italiana, risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,38 miliardi di euro, in calo del 12,95%, rispetto ai 1,59 miliardi della vigilia; mentre i contratti si sono attestati a 165.097, rispetto ai 178.186 precedenti.

Su 222 titoli azionari trattati in Piazza Affari, 77 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 131. Invariate le rimanenti 14 azioni.

In buona evidenza a Milano i comparti media (+6,19%), tecnologia (+1,53%) e assicurativo (+1,05%). Nel listino, i settori viaggi e intrattenimento (-1,45%) e sanitario (-1,00%) sono stati tra i più venduti.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Mediaset (+3,48%) dopo che insieme a F2i ha lanciato un’OPA su EI Towers (+15,10%) a 57 euro per azione, Brembo (+2,77%), Leonardo (+1,99%) e UBI Banca (+1,82%). Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Recordati, che ha chiuso con un -2,24%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Rai Way (+20,61%), EI Towers (+15,10%), Cattolica Assicurazioni (+3,21%) e Banca Ifis (+2,83%). Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Saras, che ha chiuso con un -3,50%. Sessione nera per Autogrill, che lascia sul tappeto una perdita del 2,87%. Scivola Diasorin, con un netto svantaggio dell’1,43%. In rosso Gima Tt, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,37%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee in territorio positivo