Borse europee in rosso. Maglia nera a Piazza Affari

(Teleborsa) – Giornata complessivamente negativa per le borse di Eurolandia, che scambiano con il segno meno, zavorrate da Piazza Affari che fa decisamente peggio. C’è tensione sul sentiment degli investitori, soffiano venti di guerra in Medio Oriente dopo l’attacco americano nell’aeroporto di Bagdad e l’uccisione del generale iraniano Qassem Saleimani.

Sul mercat valutario, sessione debole per l’Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,28%. L’Oro, in aumento (+1,19%), raggiunge 1.547,1 dollari l’oncia. Deciso rialzo del petrolio (Light Sweet Crude Oil) (+3,58%), che raggiunge 63,37 dollari per barile.

Invariato lo spread, che si posiziona a +161 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all’1,33%.

Tra i mercati del Vecchio Continente si concentrano le vendite su Francoforte, che soffre un calo dell’1,46%. Giù anche Londra, con un ribasso dello 0,32% e Parigi, che segna un calo dello 0,54%. A Piazza Affari, il FTSE MIB è in calo (-1,15%) e si attesta su 23.563 punti.

In discesa a Piazza Affari tutti i comparti.

Nel listino, i settori costruzioni (-2,10%), servizi finanziari (-1,80%) e bancario (-1,67%) sono tra i più venduti.

Best performer tra i titoli italiani più capitalizzati, Saipem avanza dello 0,62%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Pirelli, che continua la seduta con -2,69%.

Sensibili perdite per Unipol, in calo del 2,65%.

Vendite su UBI Banca, che registra un ribasso del 2,41%.

In apnea Fiat Chrysler, che arretra del 2,37% dopo i dati ieri sulle immatricolazioni.

Unico titolo a media capitalizzazione a Milano, SOL ottiene un +0,76%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su ASTM, che ottiene -4,56%.

Tonfo di Salini Impregilo, che mostra una caduta del 3,09%.

Lettera su OVS, che registra un importante calo del 3,03%.

Affonda doValue, con un ribasso del 2,86%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee in rosso. Maglia nera a Piazza Affari