Borse europee in ripresa dopo il discorso della May

(Teleborsa) – Si riprendono le borse europee dopo il discorso soft della May sulla Brexit. 

L’Euro / Dollaro USA continua la sessione in rialzo a quota 1,071. L’Oro mostra un timido guadagno dello 0,63%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua gli scambi con un aumento dell’1,34%, a 53,07 dollari per barile.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 157 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,86%.

Tra gli indici di Eurolandia tentenna Francoforte, con un modesto ribasso dello 0,35%, giornata fiacca per Londra, che registra un calo dello 0,51%, piccola perdita per Parigi, che scivola dello 0,23%.

A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile e si posiziona su 19.261 punti.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in evidenza Banco BPM, che mostra un fortissimo incremento del 3,10%. Svetta UBI Banca che segna un importante progresso del 2,80%. Vola Unicredit, con una marcata risalita del 2,14%. Denaro su Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che registra un rialzo dell’1,90%. Le più forti vendite, invece, si manifestano su Mediaset, che prosegue le contrattazioni con un -3,62%. Seduta negativa per Telecom Italia, che registra una perdita dell’1,82%. Sotto pressione Buzzi Unicem, che accusa un calo dell’1,58%. Scivola Luxottica, con un netto svantaggio dell’1,40%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Aeroporto di Bologna (+3,63%), Amplifon (+1,66%), Banca Generali (+1,25%) e Italmobiliare (+0,70%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Cementir, che prosegue le contrattazioni con un -4,74%. Crolla Geox, con una flessione del 2,85%. Vendite a piene mani su Save, che soffre un decremento del 2,28%. In rosso Vittoria Assicurazioni, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,94%.

Borse europee in ripresa dopo il discorso della May