Borse europee in rialzo su spinta USA a vaccinazioni

(Teleborsa) – Bilancio positivo per i mercati finanziari del Vecchio Continente. Gli acquisti diffusi interessano anche il FTSE MIB, che si muove sulla stessa onda rialzista degli altri listini di Eurolandia. Gli investitori guardano di buon occhio il fatto che Joe Biden abbia promesso di raggiungere l’obiettivo di 200 milioni di dosi di vaccino anti-Covid somministrate entro i primi 100 giorni di governo e annunciato maggiore cooperazione con l’Europa su questo fronte.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,179. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.728,6 dollari l’oncia. Giornata di forti guadagni per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in rialzo del 2,37%.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +97 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,61%.

Tra gli indici di Eurolandia bilancio positivo per Francoforte, che vanta un progresso dello 0,65%, sostanzialmente tonico Londra, che registra una plusvalenza dello 0,57%, e guadagno moderato per Parigi, che avanza dello 0,21%.

Piazza Affari continua la seduta con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,26%; sulla stessa linea, piccolo scatto in avanti per il FTSE Italia All-Share, che arriva a 26.455 punti.

Sale il FTSE Italia Mid Cap (+0,71%); con analoga direzione, in frazionale progresso il FTSE Italia Star (+0,52%).

Si distinguono a Piazza Affari i settori utility (+2,43%), media (+1,95%) e tecnologia (+1,37%).

Nella parte bassa della classifica del listino azionario italiano, sensibili ribassi si manifestano nei comparti telecomunicazioni (-4,77%), bancario (-2,02%) e servizi finanziari (-2,02%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in evidenza Buzzi Unicem, che mostra un forte incremento del 2,54%.

Andamento positivo per Tenaris, che avanza di un discreto +1,94%.

Ben comprata Ferrari, che segna un forte rialzo dell’1,77%.

Hera avanza dell’1,52%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Inwit, che ottiene -1,07%.

Giornata fiacca per Snam, che segna un calo dello 0,85%.

Piccola perdita per Enel, che scambia con un -0,76%.

Tentenna BPER, che cede lo 0,65%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, IREN (+4,36%), Fincantieri (+3,26%), Webuild (+2,96%) e FILA (+2,94%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Mediaset, che ottiene -1,53%.

Preda dei venditori Biesse, con un decremento dell’1,09%.

Sostanzialmente debole Credito Valtellinese, che registra una flessione dello 0,83%.

Si muove sotto la parità B.F, evidenziando un decremento dello 0,75%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee in rialzo su spinta USA a vaccinazioni