Borse europee in rialzo. Piazza Affari resta piatta

(Teleborsa) – Seduta interlocutoria per le borse del Vecchio Continente, che scambiano con un frazionale rialzo. Resta indietro invece la piazza di Milano che non riesce a cogliere il vento europeo degli acquisti. C’è attesa per l’apertura del mercato mercato, con i future contrastati dopo i grandi rialzi di ieri, ma soprattutto per il consiglio direttivo della BCE previsto per domani: Christine Lagarde potrebbe annunciare misureper variare il piano di acquisti PEPP.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,189. Nessuna variazione significativa per l’oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.712 dollari l’oncia. Segno più per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento dello 0,78%.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +99 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,69%.

Tra le principali Borse europee seduta senza slancio per Francoforte, che riflette un moderato aumento dello 0,39%, ferma Londra, che segna un quasi nulla di fatto, e piccolo passo in avanti per Parigi, che mostra un progresso dello 0,64%.

Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB che si ferma a 23.850 punti, mentre, al contrario, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 25.942 punti.

In frazionale progresso il FTSE Italia Mid Cap (+0,51%); sulla stessa tendenza, poco sopra la parità il FTSE Italia Star (+0,46%).

In buona evidenza a Milano i comparti alimentare (+1,82%), immobiliare (+1,58%) e telecomunicazioni (+1,35%).

Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori viaggi e intrattenimento (-2,64%), tecnologia (-1,88%) e costruzioni (-0,62%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, acquisti a piene mani su Leonardo, che vanta un incremento del 6,21%.

Effervescente Interpump, con un progresso del 3,00%.

Incandescente Telecom Italia, che vanta un incisivo incremento del 2,20%.

Bilancio decisamente positivo per Campari, che vanta un progresso dell’1,96%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su STMicroelectronics, che prosegue le contrattazioni a -2,14%.

Pirelli scende dell’1,33%.

Calo deciso per Moncler, che segna un -1,29%.

Sotto pressione CNH Industrial, con un forte ribasso dell’1,10%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Datalogic (+7,16%), Bff Bank (+6,22%), Ferragamo (+3,23%) e ERG (+3,10%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Juventus, che continua la seduta con -8,19%.

In caduta libera Maire Tecnimont, che affonda del 2,34%.

Pesante Carel Industries, che segna una discesa di ben -2,15 punti percentuali.

Soffre doValue, che evidenzia una perdita dell’1,91%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee in rialzo. Piazza Affari resta piatta