Borse europee in recupero ma sempre negative

(Teleborsa) – Tutti negativi gli indici di Piazza Affari e degli altri principali listini europei, anche se la maggior parte di essi sono in recupero rispetto ai minimi della giornata. C’è attesa per l’intervento, nel tardo pomeriggio, del presidente della FED Jerome Powell e per la riunione dell’OPEC+ chiamata a decidere sui tagli alla produzione di petrolio.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,24%. Lieve aumento dell’oro, che sale a 1.718,9 dollari l’oncia. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 61,43 dollari per barile.

Invariato lo spread, che si posiziona a +104 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta allo 0,72%.

Nello scenario borsistico europeo tentenna Francoforte, con un modesto ribasso dello 0,41%, vendite su Londra, che registra un ribasso dello 0,77%, e andamento cauto per Parigi, che mostra una performance pari a -0,19%.

Il listino milanese continua la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB che lima lo 0,31%: il principale indice della Borsa di Milano prosegue in tal modo una serie negativa, iniziata martedì scorso, di tre ribassi consecutivi; sulla stessa linea, in lieve calo il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata sotto la parità a 24.979 punti.

In discesa il FTSE Italia Mid Cap (-0,84%); con analoga direzione, negativo il FTSE Italia Star (-1,24%).

Buona la performance a Milano dei comparti utility (+1,48%), telecomunicazioni (+1,38%) e alimentare (+0,55%).

Tra i più negativi della lista del listino azionario italiano, troviamo i comparti chimico (-4,33%), tecnologia (-2,93%) e media (-1,42%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Enel (+1,88%), Telecom Italia (+1,78%), Tenaris (+1,65%) e Interpump (+1,12%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su STMicroelectronics, che ottiene -3,06%.

In apnea Amplifon, che arretra del 2,58%.

Seduta negativa per Unicredit, che mostra una perdita del 2,31%.

Sotto pressione Ferrari, che accusa un calo dell’1,65%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Maire Tecnimont (+2,70%), Technogym (+1,92%) e Acea (+1,12%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su GVS, che continua la seduta con -7,14%.

Tonfo di Sesa, che mostra una caduta del 4,89%.

Lettera su Saras, che registra un importante calo del 3,73%.

Affonda Sanlorenzo, con un ribasso del 3,15%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee in recupero ma sempre negative