Borse europee in rally. Milano si allinea

(Teleborsa) – Il bilancio è positivo per i listini azionari europei. Giornata rialzista anche per Piazza Affari con gli investitori ottimisti nei confronti di una ripresa globale, grazie al progresso delle campagne di vaccinazione e al piano di stimoli economici degli Stati Uniti.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,213. L’Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.820,4 dollari l’oncia. Seduta positiva per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un guadagno dell’1,31%.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +91 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,52%.

Tra gli indici di Eurolandia seduta senza slancio per Francoforte, che riflette un moderato aumento dello 0,42%, effervescente Londra, con un progresso del 2,52%, e andamento positivo per Parigi, che avanza di un discreto +1,45%. Segno più per il listino italiano, con il FTSE MIB in aumento dello 0,83%, continuando la scia rialzista evidenziata da tre guadagni consecutivi, innescata giovedì scorso; sulla stessa linea, in rialzo il FTSE Italia All-Share, che aumenta rispetto alla vigilia arrivando a 25.733 punti.
Risultato positivo a Piazza Affari per i settori vendite al dettaglio (+2,71%), petrolio (+2,69%) e costruzioni (+2,65%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, incandescente Tenaris, che vanta un incisivo incremento del 5,91%.

In primo piano Saipem, che mostra un forte aumento del 4,86%.

Decolla ENI, con un importante progresso del 2,75%.

In evidenza Leonardo, che mostra un forte incremento del 2,54%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su A2A, che continua la seduta con -1,12%.

Sottotono Amplifon che mostra una limatura dello 0,69%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Biesse (+7,03%), Webuild (+6,74%), Saras (+5,60%) e Fincantieri (+4,49%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su doValue, che continua la seduta con -2,56%.

Sessione nera per la Doria, che lascia sul tappeto una perdita del 2,42%.

Si concentrano le vendite su SOL, che soffre un calo dell’1,95%.

Vendite su Credito Valtellinese, che registra un ribasso dell’1,64%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee in rally. Milano si allinea