Borse europee in frazionale ribasso. A Milano precipitano le banche

(Teleborsa) – Giornata complessivamente negativa per le borse di Eurolandia, zavorrate da Piazza Affari che fa decisamente peggio. Gli investitori restano concentrati sui possibili effetti della Brexit sull’economia e sui mercati finanziari.

Segnali positivi sono giunti dall’Asia, specie dalla Cina, mentre si prevedono scambi ridotti in Europa vista anche la chiusura della borsa americana per l’Independence Day.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,113. Seduta in lieve rialzo per l’oro, che avanza a 1.352 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) registra un guadagno frazionale dello 0,33%.

Balza in alto lo spread, posizionandosi 139 punti base, con un incremento di 4 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari all’1,26%.

Tra le principali Borse europee, discesa modesta per Francoforte che cede lo 0,32%, incolore Londra che non registra variazioni significative, calo frazionale per Parigi, con un -0,43%.

Giornata “no” per la Borsa italiana, in flessione dello 0,89% sul FTSE MIB, arrestando la serie di quattro rialzi consecutivi, avviata martedì scorso.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori Chimici (+3,07%), Materie prime (+1,43%) e Telecomunicazioni (+0,89%). Nel listino, male le Banche (-3,18%) nonostante l’ok dell’UE allo scudo. Giù anche Media (-2,72%) e Automotive (-2,33%).

Tra i best performers di Milano, si distinguono Saipem (+5,29%), YOOX NET-A-PORTER (+3,94%) dopo il buy di Deutsche Bank, Tenaris (+1,44%) e Finmeccanica (+1%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Banca MPS, -8,89% nonostante le precisazioni su alcune indiscrezioni stampa. Tonfo di Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che mostra una caduta del 5,19%. In apnea Banco Popolare, che arretra del 2,57%. Sulla parità Banca Popolare di Milano, che mostra un +0,33%. I due istituti hanno reso noti i rapporti di cambio in vista della fusione. 

Lettera su Fiat Chrysler Automobiles, che registra un importante calo del 4,10%.

In apnea Mediaset, che arretra del 4,06%.

Sul listino completo in focus RCS +1,17%, dopo il rilancio di Cairo.

Borse europee in frazionale ribasso. A Milano precipitano le banc...