Borse europee in calo. Piazza Affari limita le perdite

(Teleborsa) – Continua a navigare in rosso Piazza Affari che si mostra in frazionale ribasso, mentre fanno peggio gli atri Listini continentali. A pesare sulle borse l’escalation di tensione sulla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina. Il Presidente statunitense Trump è più agguerrito che mai nei confronti del Dragone e annuncia ulteriori dazi per un valore complessivo di circa 450 miliardi.

In Italia, occhi puntati sul primo compito del Governo Lega M5S, dove la discussione sul DEF (Documento di Economia e Finanza) è entrata nel vivo.

Scambi in ribasso per l’Euro / Dollaro USA che accusa una flessione dello 0,71%. Sessione debole per l’oro, che scambia con un calo dello 0,54%. 

Lo Spread peggiora, toccando i 219 punti base, con un aumento di 4 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale pari al 2,55%.

Tra i listini europei sotto pressione Francoforte che accusa un calo dell’1,28%. Sostanzialmente debole Londra che registra una flessione dello 0,44%. Scivola Parigi, con un netto svantaggio dell’1,23%.

Sessione debole per il listino milanese, che scambia con un calo dello 0,40% sul FTSE MIB, proseguendo la serie di tre ribassi consecutivi, iniziata venerdì scorso. Sulla stessa linea, in lieve calo il FTSE Italia All-Share che continua la giornata sotto la parità.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in primo piano Banco BPM che mostra un forte aumento del 5,07%. Il gruppo bancario avanza sui rumors di stampa che lavedrebbero in pressing sul processo di vendita di NPL alzando il tiro delle cessioni. Decolla BPER, con un importante progresso del 3,14%. In evidenza UBI Banca, che mostra un fortissimo incremento del 2,20%. Svetta Snam che segna un importante progresso del 2,03%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su STMicroelectronics, che prosegue le contrattazioni a -3,66%. Giornata no per Moncler che lascia sul tappeto una perdita del 2,89%. In caduta libera CNH Industrial che affonda del 2,51%. In rosso Ferragamo, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,49%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Sias (+3,94%), Autogrill (+3,51%), ASTM (+2,57%) e Banca Ifis (+2,18%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Technogym che prosegue le contrattazioni a -2,67%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee in calo. Piazza Affari limita le perdite