Borse europee, i numeri verdi prevalgono su quelli rossi

(Teleborsa) – La Borsa di Milano si conferma tonica, al pari delle principali Borse europee, in vista della partenza di Wall Street. Passano sullo sfondo, ma non troppo, le preoccupazione legate al riemergere di contagi di Covid-19, con un’operatività selettiva ed una serie di ricoperture.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,122. Lieve calo dello spread, che scende a +178 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,27%.

Tra gli indici di Eurolandia in luce Francoforte, con un ampio progresso dello 0,74%, andamento positivo per Londra, che avanza di un discreto +1,45%, ben imposta Parigi, che segna un forte rialzo dell’1,42%. A Piazza Affari, il FTSE MIB continua la giornata con un aumento dell’1,20%, a 19.466 punti.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo CNH Industrial (+3,62%), Snam (+3,37%), Atlantia (+3,12%) e Hera (+2,54%).

Sotto pressione Saipem, che continua la seduta con -2,65%.

Soffre Telecom Italia, che evidenzia una perdita dell’1,23%.

Preda dei venditori Mediobanca, con un decremento dell’1,11%.

Contrazione moderata per Banco BPM, che soffre un calo dello 0,86%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, ASTM (+7,19%), Banca Farmafactoring (+4,62%), Enav (+4,26%) e Banca Popolare di Sondrio (+3,64%). Fra i peggiori Banca MPS, che continua la seduta con -2,43%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee, i numeri verdi prevalgono su quelli rossi