Borse europee giù. Bene invece Piazza Affari

(Teleborsa) – In un panorama europeo negativo, si registra una performance rialzista di Piazza Affari, che conquista la maglia rosa in Eurolandia. L’attenzione degli investitori è tutta rivolta alla pubblicazione delle previsioni economiche di primavera di Bruxelles.

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile su 1,12. Nessuna variazione significativa per l’oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.281,1 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde lo 0,76% e continua a trattare a 61,78 dollari per barile.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +258 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,57%.

Tra i mercati del Vecchio Continente discesa modesta per Francoforte, che cede un piccolo -0,3%, spicca la prestazione negativa di Londra, che scende dello 0,70%, pensosa Parigi, con un calo frazionale dello 0,42%.

Il listino milanese mostra un timido guadagno, con il FTSE MIB che sta mettendo a segno un +0,34%; sulla stessa linea, piccolo scatto in avanti per il FTSE Italia All-Share, che arriva a 23.513 punti. Leggermente positivo il FTSE Italia Mid Cap (+0,64%), come il FTSE Italia Star (0,7%).

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori sanitario (+1,91%), alimentare (+1,68%) e immobiliare (+1,32%).

In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto petrolio, che riporta una flessione di -0,63%.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, decolla Juventus, con un importante progresso del 3,46%.

In evidenza Diasorin, che mostra un forte incremento del 2,52%.

Svetta Campari che segna un importante progresso del 2,26%.

Vola Amplifon, con una marcata risalita del 2,03%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Fineco, che prosegue le contrattazioni a -1,63% dopo la trimestrale e la possibile uscita di Unicredit.

Tentenna ENI, con un modesto ribasso dello 0,95%.

Giornata fiacca per Saipem, che segna un calo dello 0,83%.

Piccola perdita per Unicredit, che scambia con un -0,71%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Piovan (+7,57%), IGD (+2,54%), Interpump (+2,38%) e Zignago Vetro (+2,04%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su CIR, che continua la seduta con -2,05%.

FILA scende dell’1,45%.

Calo deciso per Danieli, che segna un -1,79%.

Resistente Ivs Group, che segna un piccolo aumento dello 0,94%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee giù. Bene invece Piazza Affari