Borse europee e Piazza Affari in rosso

(Teleborsa) – Seduta no per Piazza Affari, che chiude gli scambi in netto calo, in accordo con gli altri Listini continentali, che accusano perdite consistenti. 

Piazza Affari ha cambiato rotta, dopo l’avvio in calo di Wall Street che ancora procede al ribasso. 

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,121. Seduta in frazionale ribasso per l’oro, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,40%. Profondo rosso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua gli scambi a 47,27 dollari per barile, in netto calo dell’1,91%.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota 133 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,50%.

Tra le principali Borse europee, sotto pressione Francoforte, con un forte ribasso dell’1,48%, tonfo di Londra, che mostra una caduta dell’1,82%, e soffre Parigi, che evidenzia una perdita dello 0,85%.

Sessione negativa per Piazza Affari, con il FTSE MIB che lascia sul parterre lo 0,95%; sulla stessa linea, giornata negativa per il FTSE Italia All-Share, che archivia la seduta a 19.246 punti, in calo dello 0,85%. Leggermente negativo il FTSE Italia Mid Cap (-0,25%), come il FTSE Italia Star (-0,6%).

Il controvalore degli scambi nella seduta odierna a Piazza Affari è stato pari a 2,4 miliardi di euro, con un incremento di ben 330,2 milioni di euro, pari al 15,92%, rispetto ai precedenti 2,07 miliardi; mentre i volumi scambiati sono passati da 0,84 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 1,08 miliardi.

Su 223 titoli trattati in Borsa di Milano, 125 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 80. Invariate le rimanenti 18 azioni.

Chimici (+1,36%), Media (+1,19%) e Viaggi e intrattenimento (+0,75%) in buona luce sul listino milanese. Tra i peggiori della lista del listino azionario italiano, in maggior calo i comparti Materie prime (-3,29%), Vendite al dettaglio (-3,15%) e Petroliferi (-3,03%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, decolla Intesa Sanpaolo, con un importante progresso del 2,41%.

Andamento positivo per Mediaset, che avanza di un discreto +1,15%.

Piccoli passi in avanti per UBI Banca, che segna un incremento marginale dello 0,87%.

Giornata moderatamente positiva per UnipolSai, che sale di un frazionale +0,54%. Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che ha chiuso a -4,68%.

Lettera su YOOX NET-A-PORTER, che registra un importante calo del 4,13%.

Affonda Saipem, con un ribasso del 3,55%.

Crolla Tenaris, con una flessione del 3,28%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee e Piazza Affari in rosso