Borse europee e Piazza Affari giù su preoccupazioni Coronavirus

(Teleborsa) – Finale di giornata negativo per i mercati del Vecchio Continente, in linea con la borsa di Milano, che termina in rosso. Wall Street, intanto, prosegue gli scambi in rosso, con lo S&P-500 che arretra dell’1,41%.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,102. L’Oro continua la sessione in rialzo e avanza a quota 1.582,8 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) crolla del 3,03%, scendendo fino a 52,55 dollari per barile.

Scende molto lo spread, raggiungendo +146 punti base, con un deciso calo di 13 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni che si posiziona all’1,04%.

Tra i listini europei pesante Francoforte, che segna una discesa di ben -2,74 punti percentuali, seduta drammatica per Londra, che crolla del 2,29%, e sensibili perdite per Parigi, in calo del 2,68%.

Sessione da dimenticare per la Borsa italiana, con il FTSE MIB che lascia sul terreno il 2,31%; sulla stessa linea, si abbattono le vendite sul FTSE Italia All-Share, che chiude la giornata a 25.510 punti, in forte calo del 2,32%. Depresso il FTSE Italia Mid Cap (-2,35%), come il FTSE Italia Star (-2,6%).

Il controvalore degli scambi nella seduta odierna a Piazza Affari è stato pari a 3,26 miliardi di euro, con un incremento di ben 976,4 milioni di euro, pari al 42,83%, rispetto ai precedenti 2,28 miliardi; mentre i volumi scambiati sono passati da 0,63 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,75 miliardi.

Su 215 titoli trattati in Borsa di Milano, 196 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 13. Invariate le rimanenti 6 azioni.

Forte nervosismo e perdite generalizzate a Milano su tutti i settori, senza esclusione alcuna.

Tra i più negativi della lista di Milano, troviamo i comparti tecnologia (-5,46%), materie prime (-4,98%) e beni per la casa (-4,10%).

Unica Blue Chip di Milano a ottenere un buon risultato Italgas, che segna un aumento dell’1,03%.

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su CNH Industrial, che ha terminato le contrattazioni a -6,94%.

In apnea STMicroelectronics, che arretra del 5,77%.

Tonfo di Tenaris, che mostra una caduta del 5,01%.

Lettera su Pirelli, che registra un importante calo del 4,66%.

Unico titolo a media capitalizzazione a Milano, Banca MPS ottiene un +2,74%.

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Datalogic, che ha chiuso a -7,20%.

Affonda RCS, con un ribasso del 5,30%.

Crolla Tod’s, con una flessione del 5,08%.

Vendite a piene mani su Brunello Cucinelli, che soffre un decremento del 4,96%.

(Foto: © Luca Ponti | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee e Piazza Affari giù su preoccupazioni Coronavirus