Borse europee deboli nell’ultimo giorno di contrattazioni del 2015

(Teleborsa) – Piazza Affari si conferma debole a metà seduta in un’Europa svogliata in vista del Capodanno. 

I listini sono oggi vittime di qualche presa di profitto dopo la buona performance della vigilia ma anche dell’inversione di rotta del petrolio.

L’oro nero ha infatti abbandonato i tentativi di ripresa visti nei giorni precedenti e durante il periodo natalizio in scia ai rinnovati timori per un eccesso di fornitura.

Da rilevare che la sessione odierna, tra l’altro avara di dati macroeconomici (tra quelli market mover solo i numeri sugli stock di greggio negli Stati Uniti), è caratterizzata da una certa volatilità e volumi sotto la media in vista dei festeggiamenti di fine anno che domani terranno chiusi i mercati del Vecchio Continente e alcune Borse asiatiche.

Sul valutario l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia mentre tra le commodities l’Oro lima lo 0,11%, il petrolio (Light Sweet Crude Oil) torna poco sotto i 37 dollari al barile (precisamente a 36,92 dollari per barile), mostrando un calo del 2,51%.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 101 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,62%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, sottotono Francoforte che mostra una limatura dello 0,62%, dimessa Londra, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia, sulla parità Parigi (-0,03%).

Sul listino milanese il FTSE MIB lima invece lo 0,23%.

Tra i best performers di Milano, si distingue STMicroelectronics sulle scommesse per nuove operazioni di consolidamento nel settore dei chip.

Bene anche Enel Green Power, Azimut e YOOX NET-A-PORTER.

Le peggiori performance si registrano su Buzzi Unicem, che non ha preso bene l’offerta migliorativa di Cementir su Sacci, e su Saipem, che soffre invece la nuova discesa dei prezzi del greggio.

Nervosa Fiat Chrysler Automobiles nell’ultimo giorno in cui le azioni ordinarie FCA acquistate a Piazza Affari includeranno il diritto a ricevere azioni Ferrari nell’ambito dello spin-off.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee deboli nell’ultimo giorno di contrattazioni del 20...