Borse europee caute. Milano si allinea

(Teleborsa) – Piazza Affari progredisce senza grande slancio, mentre i principali mercati europei perdono qualche posizione. Gli investitori mostrano cautela guardando alle evoluzioni della pandemia da Covid-19, alle prime mosse dell’amministrazione Biden e alle banche centrali. Nel pomeriggio dagli Stati Uniti giungerà l’inflazione di dicembre, mentre in serata la Federal Reserve pubblicherà il Beige Book. L’attenzione degli addetti ai lavori si concentra anche sulla possibile crisi di Governo in Italia.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,15%. Sostanzialmente stabile l’oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.853,4 dollari l’oncia. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 53,5 dollari per barile.

Lieve miglioramento dello spread, che scende fino a +112 punti base, con un calo di 1 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,60%.

Tra i mercati del Vecchio Continente poco mosso Francoforte, che mostra un +0,17%, sostanzialmente invariato Londra, che riporta un moderato +0,12%. Guadagno moderato per Parigi, che avanza dello 0,40%. Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,24% a 22.701 punti; sulla stessa linea, piccolo scatto in avanti per il FTSE Italia All-Share, che arriva a 24.732 punti.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori telecomunicazioni (+1,48%), beni per la casa (+1,37%) e alimentare (+0,82%).

Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori materie prime (-1,63%), chimico (-0,99%) e viaggi e intrattenimento (-0,97%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Azimut (+2,28%), Moncler (+2,13%), Inwit (+2,04%) e Saipem (+1,91%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Leonardo, che continua la seduta con -1,84%.

Soffre Fineco, che evidenzia una perdita dell’1,39%.

Preda dei venditori Banco BPM, con un decremento dell’1,06%.

Si muove sotto la parità Exor, evidenziando un decremento dello 0,97%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Danieli (+5,61%), Mutuionline (+2,73%), Brunello Cucinelli (+2,07%) e doValue (+1,59%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Piaggio, che prosegue le contrattazioni a -2,40%.

Si concentrano le vendite su Anima Holding, che soffre un calo dell’1,52%.

Vendite su Banca Popolare di Sondrio, che registra un ribasso dell’1,48%.

Seduta negativa per Autogrill, che mostra una perdita dell’1,46%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee caute. Milano si allinea