Borse europee caute in attesa di Janet Yellen

(Teleborsa) – Nulla di fatto per le principali Borse del Vecchio Continente, che continuano gli scambi sulla parità. Piazza Affari continua la giornata in rosso. 

Gli investitori rimangono a guardare, mentre si attende con trepidazione il discorso di Janet Yellen, presidente della Fed che oggi parlerà a Jackson Hole. Il summit internazionale in Wyoming, dove come ogni anno, i vertici della Federal Reserve si incontrano per discutere di politica monetaria. Gli investitori sono rimasti per tutta la settimana in ostaggio all’incertezza, in attesa dei primi segnali di un possibile rialzo dei tassi da parte della Banca Centrale americana.

I mercati rimangono anche in attesa del PIL a stelle e strisce, previsto prima l’apertura della borsa di New York.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,129. Lieve aumento per l’oro, che mostra un rialzo dello 0,50%. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,32%.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 120 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,13%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, discesa modesta per Francoforte, che cede un piccolo -0,26%, nulla di fatto per Londra, che passa di mano sulla parità, e incolore Parigi, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente.

Prevale la cautela a Piazza Affari, con il FTSE MIB che continua la seduta con un leggero calo dello 0,55%; sulla stessa linea, in lieve calo il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata sotto la parità a 18.246 punti

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Campari (+0,92%) e Snam (+0,70%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Banco Popolare, che prosegue le contrattazioni a -2,65%.

Lettera su Unicredit, che registra un importante calo del 2,30%.

In apnea Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che arretra del 2,29%.

Tonfo di UBI Banca, che mostra una caduta del 2,28%.

In calo Mediaset  che continua la battaglia con Vivendi.

In rosso anche Fiat Chrysler mentre si rimane in attesa di  novità sulla trattativa con Samsung per Magneti Marelli.

Borse europee caute in attesa di Janet Yellen