Borse europee caute. Attesa per la Fed

(Teleborsa) – Domina la cautela in avvio sulle principali borse europee, condizionate dall’attesa degli investitori per la riunione di politica monetaria della Federal Reserve. Il meeting inizia oggi per terminare domani. Secondo le previsioni, la Fed non alzerà i tassi di interesse, ma gli addetti ai lavori aspettano indizi sulle prossime mosse della banca centrale. 

Leggera crescita dell’Euro / Dollaro USA, che sale a quota 1,199. Sul fronte macro da segnalare l’indice Zew in Germania e negli USA la bilancia delle partite correnti del secondo trimestre, i prezzi import, l’avvio di cantieri di nuove case, i permessi per nuove costruzioni e l’indice settimanale Redbook. Sostanzialmente stabile l’oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.307,1 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) è sostanzialmente stabile su 49,91 dollari per barile.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 161 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,06%.

Tra gli indici di Eurolandia ferma Francoforte, che segna un quasi nulla di fatto. Poco mossa anche Londra, che resta incollata sui livelli della vigilia. Debole Parigi, che passa di mano sulla parità. Sostanzialmente stabile Piazza Affari, con il FTSE MIB che si ferma a 22.356 punti. 

Buona la performance a Milano dei comparti Beni e servizi per l’industria (+0,83%), Vendite al dettaglio (+0,60%) e Materie prime (+0,57%). Tra i peggiori della lista di Milano, in maggior calo i comparti Telecomunicazioni (-1,06%) e Alimentare (-0,44%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, denaro su Yoox, che registra un rialzo dell’1,12%. Per contro si muove in calo Moncler, che ottiene -1,45% dopo che Morgan Stanley ha tagliato il giudizio a equalweight, con target price a 26 euro. Discesa modesta per Ferragamo, che cede lo 0,61%.

Con il petrolio in rialzo, si registra un piccolo passo in avanti per Tenaris, che mostra un progresso dello 0,58%.

Sotto pressione Telecom Italia, che accusa un calo dell’1,29% nel giorno del CdA straordinario sulla posizione Consob e dopo i forti rialzi della vigilia sulle speculazioni circa il destino della rete.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Mutuionline (+1,21%), Cementir (+1,19%), Piaggio (+1,12%) che ha siglato un accordo in Cina per i nuovi veicoli commerciali. I più forti ribassi, invece, si verificano su Cairo Communication, che continua la seduta con -0,86%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee caute. Attesa per la Fed