Borse europee alla deriva assieme a Milano

(Teleborsa) – Seduta nera per Piazza Affari e per le altre borse europee, che risentono dell’acuirsi delle tensioni geopolitiche sulla notizia dell’abbattimento di un aereo russo da parte dei turchi per aver violato lo spazio aereo.

Ignorato l’indice IFO tedesco migliore delle attese, in vista della pubblicazione del PIL USA che, in base alle analisi degli esperti del settore, è previsto in aumento del 2%.
In calendario anche l’S&P Case Shiller e la fiducia dei consumatori.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,065. Lieve aumento dell’oro, che sale a 1.075,9 dollari l’oncia. Seduta positiva per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che guadagna lo 0,77%.

Si riduce di poco lo spread, che si porta a 99 punti base, con un lieve calo di 1 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,49%.

Tra le principali Borse europee, Francoforte scende dello 0,99%, Londra arretra dello 0,9% mentre Parigi mostra un forte ribasso dell’1,49%.

Segno meno anche per il listino milanese, in una sessione caratterizzata da ampie vendite, con il FTSE MIB che accusa una discesa dell’1,19%.

A Piazza Affari scivolano tutti i settori, così come tutte le Blue Chip di Milano.

Le più forti vendite colpiscono Salvatore Ferragamo -3,80%, Anima Holding -2,72% e STMicroelectronics -2,51%.

Vendite a piene mani su Prysmian, che soffre un decremento del 2,46%.

Offerta Telecom Italia con un decremento dell’1,77%, alla vigilia del Cda chiamato a integrare l’ordine del giorno della prossima assemblea con la richiesta di Vivendi di inserire propri rappresentanti nel board.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse europee alla deriva assieme a Milano