Borse caute. Piazza Affari è positiva

(Teleborsa) – Bilancio positivo per Piazza Affari, che evidenzia un certo vantaggio rispetto al resto d’Europa in cui regna la cautela. Sul fronte macroeconomico, la produzione industriale italiana è cresciuta sopra le attese a settembre. La giornata è piena di risultati trimestrali in Europa. Mediaset ha registrato un balzo dell’utile a 273,8 milioni di euro nei 9 mesi 2021. Risultati positivi anche per Credit Agricole, con l’utile che batte le attese nel 3° trimestre, e per ABN AMRO, che sta considerando un buyback dopo la trimestrale sopra le previsioni. ASPI ha registrato un utile di 498 milioni di euro nei primi 9 mesi 2021.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,158. Sessione debole per l’oro, che scambia con un calo dello 0,36%. Sessione debole per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia con un calo dello 0,58%.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +114 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,82%.

Tra gli indici di Eurolandia piatta Francoforte, che tiene la parità, piccoli passi in avanti per Londra, che segna un incremento marginale dello 0,50%, e senza spunti Parigi, che non evidenzia significative variazioni sui prezzi.

Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB che si ferma a 27.496 punti; sulla stessa linea, si muove intorno alla parità il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata a 30.172 punti.

Variazioni negative per il FTSE Italia Mid Cap (-0,72%); sulla stessa linea, in lieve ribasso il FTSE Italia Star (-0,56%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, buona performance per Snam, che cresce dell’1,48%.

Sostenuta Nexi, con un discreto guadagno dell’1,45%.

Buoni spunti su A2A, che mostra un ampio vantaggio dell’1,43%.

Ben impostata Enel, che mostra un incremento dell’1,38%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Moncler, che continua la seduta con -1,97%.

Preda dei venditori STMicroelectronics, con un decremento dell’1,90%.

Si concentrano le vendite su Amplifon, che soffre un calo dell’1,68%.

Vendite su Banca Generali, che registra un ribasso dell’1,64%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Mediaset (+4,28%), Alerion Clean Power (+2,43%), ERG (+1,62%) e IREN (+1,55%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Ferragamo, che prosegue le contrattazioni a -6,86%.

Tonfo di Tod’s, che mostra una caduta del 4,04%.

Lettera su Banca Popolare di Sondrio, che registra un importante calo del 3,80%.

Affonda De’ Longhi, con un ribasso del 2,30%.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse caute. Piazza Affari è positiva