Borse caute. Piazza Affari corre sola

(Teleborsa) – Bilancio positivo per Piazza Affari, che evidenzia un notevole vantaggio rispetto al resto d’Europa in cui regna la cautela in vista del discorso del presidente della Fed Jerome Powell e della pubblicazione delle Minute della Federal Reserve.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione su 1,122. Sostanzialmente stabile l’oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.395,6 dollari l’oncia. Giornata di forti guadagni per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in rialzo del 2,33%.

Lieve calo dello spread, che scende a +207 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,77%.

Tra i listini europei piccola perdita per Francoforte, che scambia con un -0,41%, piatta Londra, che tiene la parità, senza spunti Parigi, che non evidenzia significative variazioni sui prezzi.

Segno più per il listino italiano, con il FTSE MIB in aumento dello 0,85%, invertendo la tendenza rispetto alla serie di tre ribassi consecutivi cominciata venerdì scorso; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share guadagna lo 0,82% rispetto alla seduta precedente, scambiando a 24.047 punti. Sale il FTSE Italia Mid Cap (+0,71%), come il FTSE Italia Star (0,4%).

Buona la performance a Milano dei comparti bancario (+1,80%), tecnologia (+1,74%) e costruzioni (+1,71%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Saipem (+2,85%) sul rincaro del greggio, UBI Banca (+2,59%), Pirelli (+1,99%) e Unicredit (+1,95%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Terna, che prosegue le contrattazioni a -0,58%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, doBank (+5,93%), Banca MPS (+5,69%), Carel Industries (+3,49%) e Cairo Communication (+2,59%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Biesse, che continua la seduta con -1,38%.

Preda dei venditori Maire Tecnimont, con un decremento dell’1,38%.

Si concentrano le vendite su Interpump, che soffre un calo dell’1,13%.

Tentenna Acea, che cede lo 0,93%.

Borse caute. Piazza Affari corre sola