Borse caute. Piazza Affari corre sola

(Teleborsa) – Finale con segni positivi per le principali borse europee mentre gli investitori guardano al G20 in Giappone sperando in un progresso positivo nel conflitto commerciale tra Stati Uniti e Cina in vista dell’incontro tra il Presidente americano Donald Trump e l’omologo cinse Xi Jinping a Osaka.

Sul mercato Forex, l’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,137. Lieve calo dell’oro, che scende a 1.405,3 dollari l’oncia. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,22%.

Invariato lo spread, che si posiziona a +245 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta al 2,13%.

Tra i mercati del Vecchio Continente giornata moderatamente positiva per Francoforte, che sale di un frazionale +0,21%, senza slancio Londra, che negozia con un -0,19%. Si muove sotto la parità Parigi, evidenziando un decremento dello 0,25%. Il listino milanese mostra un timido guadagno in chiusura, con il FTSE MIB che ha messo a segno un +0,26%.

A Piazza Affari il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,7 miliardi di euro, in calo del 7,29%, rispetto ai 1,83 miliardi della vigilia; per quanto concerne i volumi, questi si sono attestati a 0,57 miliardi di azioni, rispetto ai 0,65 miliardi precedenti.

Su 219 titoli trattati in Borsa, 89 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 110. Invariate le rimanenti 20 azioni.

Buona la performance a Milano dei comparti tecnologia (+1,37%), servizi finanziari (+1,28%) e beni per la casa (+1,11%).

Nel listino, i settori alimentare (-0,61%), petrolio (-0,46%) e materie prime (-0,42%) sono stati tra i più venduti.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, ottima performance per UBI Banca, che registra un progresso del 3,90%.

Exploit di Prysmian, che mostra un rialzo del 2,29%.

Su di giri Exor (+2,27%).

Acquisti a piene mani su Moncler, che vanta un incremento del 2,20%.

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Juventus, che ha archiviato la seduta a -2,83%.

Si concentrano le vendite su Pirelli, che soffre un calo dell’1,96%.

Vendite su Italgas, che registra un ribasso dell’1,92%.

Seduta negativa per Leonardo, che mostra una perdita dell’1,73%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Mondadori (+4,22%), Cerved Group (+3,18%), Cementir (+3,04%) e CIR (+1,82%).

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Tod’s, che ha chiuso a -4,12%.

Tonfo di Falck Renewables, che mostra una caduta del 2,49%.

Sotto pressione Tinexta, che accusa un calo dell’1,94%.

Scivola Zignago Vetro, con un netto svantaggio dell’1,70%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse caute. Piazza Affari corre sola