Borse caute. Piazza Affari corre sola

(Teleborsa) – Bilancio positivo per Piazza Affari, che evidenzia un notevole vantaggio rispetto al resto d’Europa in cui regna la cautela. 

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,18%. L’Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,67%. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 71,36 dollari per barile.

Scende lo spread, attestandosi a 132 punti base, con un calo di 4 punti base, mentre il BTP decennale riporta un rendimento dell’1,88%. Si stemperano le tensioni politiche in vista della formazione di un nuovo Governo entro lunedì 14 maggio 2018.

Tra i listini europei performance modesta per Francoforte, che mostra un moderato rialzo dello 0,62%, resistente Londra, che segna un piccolo aumento dello 0,31%, piatta Parigi, che tiene la parità.

Il listino milanese mostra un frazionale guadagno in chiusura, con il FTSE MIB che ha messo a segno un +0,52%.

Al termine della seduta della Borsa di Milano, risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 3,36 miliardi di euro, in rialzo del 9,15% rispetto ai precedenti 3,08 miliardi; mentre i contratti si sono attestati a 340.470, rispetto ai precedenti 316.924, mentre i volumi scambiati sono passati da 1,41 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 1,26 miliardi.

Tra i 224 titoli scambiati sul listino milanese, 121 azioni hanno chiuso la seduta odierna in rialzo, mentre 83 hanno portato a casa una flessione. Poco variate le restanti 20 azioni.

Tecnologico (+1,15%), Beni e servizi per l’industria (+0,97%) e Immobiliare (+0,86%) in buona luce sul listino milanese. In fondo alla classifica le Costruzioni, che hanno riportato una flessione dello 0,66%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, acquisti a piene mani su Prysmian, che vanta un incremento del 3,12% grazie ai conti trimestrali. Effervescente Saipem, con un progresso del 2,41%. Andamento positivo per CNH Industrial, che avanza di un discreto +1,99%. Ben comprata BPER, che segna un forte rialzo dell’1,95%. Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Azimut, che ha terminato le contrattazioni con un -2,95%: nel 1° trimestre scendono ricavi e utile. Vendite su Buzzi Unicem, che registra un ribasso dell’1,95%. Dimessa Pirelli & C, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Brunello Cucinelli (+8,14%), IGD (+3,46%), Banca Popolare di Sondrio (+2,52%) e Interpump (+2,31%). Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Tod’s, che ha terminato le contrattazioni con un -2,27%. Seduta negativa per Sias, che mostra una perdita dell’1,73%. Sotto pressione Diasorin, che accusa un calo dell’1,66%. Scivola Mutuionline, con un netto svantaggio dell’1,48%.

Borse caute. Piazza Affari corre sola