Borse caute guardando alla BCE. Piazza Affari tiene

(Teleborsa) – Borse europee al palo aspettando la BCE, mentre Piazza Affari riduce i guadagni della mattinata, dopo esser stata sospinta da temi prettamente interni. Occhi puntati sul discorso di Christine Lagarde, che seguirà la riunione di politica monetaria a Francoforte, dalla quale non si attendono particolati novità su tassi e QE. Mercati intimoriti anche dalla propagazione del virus cinese, che ha messo K.O. i mercati asiatici.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che resta ingessato a 1,109. Lo Spread tra il rendimento del BTP e quello del Bund tedesco si riduce, attestandosi a +158 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,27%.

Tra le principali Borse europee giornata debole per Francoforte, che segna un calo dello 0,43%, in perdita anche Londra, che scambia con un -0,34%, andamento cauto per Parigi, che resta sulla parità. Dopo un esordio migliore, Piazza Affari si sgonfia, con il FTSE MIB attorno ai a 23.853 punti.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, su di giri STMicroelectronics (+8,45%), dopo risultati oltre attese.

Acquisti a piene mani su Hera, che vanta un incremento del 2,66%.

Effervescente Recordati, con un progresso del 2,15%.

Sostenuta Azimut, con un discreto guadagno dell’1,53%.

La peggiore si conferma Moncler, che prosegue le contrattazioni a -2,41%.

Spicca la prestazione negativa di Prysmian, che scende dell’1,10%.

Tentenna CNH Industrial, che cede lo 0,88% dopo i dati delle immatricolazioni di veicoli commerciali in UE.

Debole Fiat Chrysler, che registra una flessione dello 0,82%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borse caute guardando alla BCE. Piazza Affari tiene