Borse caute. Focus sulla BCE

(Teleborsa) – Si muove con cautela la seduta finanziaria odierna delle borse europee, così come a Piazza Affari. La prudenza prevale sugli investitori nel giorno in cui la BCE si riunisce per decidere in materia di politica monetaria. Non sono attesi annunci sui tassi di interesse, come successo in USA e in Cina, con le banche centrali che hanno ritoccato all’insù il costo del denaro. L’Eurotower pubblicherà le previsioni aggiornate su crescita economica e inflazione. I dati verranno illustrati dal presidente Mario Draghi.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,182. Sostanzialmente stabile l’oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.255,4 dollari l’oncia. Lieve aumento per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un rialzo dello 0,35%.

Invariato lo spread, che si posiziona a 148 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all’1,79%.

Tra gli indici di Eurolandia incolore Francoforte, mentre Londra, mostra una contrazione dello 0,25%. Sottotono Parigi -0,22%. Sosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 22.358 punti. 

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori Chimico (+1,53%) e Telecomunicazioni (+0,50%). Tra i più negativi della lista di Milano, troviamo i comparti Banche (-0,74%), Servizi per la finanza (-0,67%) e Costruzioni (-0,47%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Yoox (+0,95%) e Telecom Italia (+0,61%).

I più forti ribassi, invece, si verificano ancora sulle banche, già in affanno la vigilia: Banco BPM -2,37%, UBI Banca registra un ribasso dell’1,85%. Seduta negativa anche per BPER, che mostra una perdita dell’1,03%.

Dimessa Saipem, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Danieli (+1,63%), Brunello Cucinelli (+0,96%), Juventus (+0,92%) e Geox (+0,89%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Anima Holding, che ottiene -1,97%.

Borse caute. Focus sulla BCE