Borse asiatiche, inizio maggio col segno meno

(Teleborsa) – Giornata all’insegna del segno rosso per le Borse asiatiche. A dominare in quest’inizio di maggio sono i timori legati alle trattative USA-Cina sul commercio e l’attesa per le risultanze della Federal Reserve previste per oggi (2 maggio), con l’annuncio dei tassi.

L’indice Nikkei della borsa di Tokyo ha riportato un decremento dello 0,16% a 22,472 punti, mentre il paniere Topix ha perso lo 0,15%.

Segno meno anche per le borse cinesi con Shangai che segna un ribasso dello 0,40%, mentre Shenzen soffre un calo dello 0,41%.

Cede il passo anche Seoul, che perde lo 0,49%. Male anche Hong Kong (-0,47%) e Taiwan (-0,37%).

Tra le altre piazze asiatiche crollo per Kuala Lumpur (-1,26%), calo più moderato per Bangkok (-0,29%). In linea con la parità Singapore (-0,01%) e Jakarta (-0,05%)

Sorridono solo Sidney (+0,60%) e Mumbai (+0,61%).

Sul fronte macroeconomico scende inaspettatamente la fiducia dei consumatori in Giappone, mentre in Cina il pmi manufatturiero si è mostrato sopra le attese.

Borse asiatiche, inizio maggio col segno meno