Borse asiatiche in territorio negativo dopo Fed

(Teleborsa) – Chiusura in terreno negativo per le principali borse d’estremo oriente, penalizzate dal sell off che ha investito la piazza di Wall Street sul rialzo del costo del denaro deciso dalla Fed. Nel comunicato che accompagna la decisione, la banca centrale americana segnala due rialzi dei tassi di interesse nel 2019, meno dei tre previsti in settembre. L’istituto guidato da Powell ha poi rivisto al ribasso le stime per la crescita americana.

Invariata invece la politica monetaria della Bank of Japan (BoJ). Come ampiamente previsto, la BoJ ha mantenuto il tasso di interesse a breve termine al -0,1%.

L’indice Nikkei della borsa di Tokyo lascia sul terreno il 2,84% a 20.392 punti mentre il paniere Topix scivola del 2,51%. Giù anche Seoul che arretra dello 0,9%.

Tengono le borse cinesi, con Shanghai che lima lo 0,57% mentre Shenzhen segna un +0,13%. Giù Taiwan -1,11%.

Fra le borse che chiuderanno più tardi la seduta, Hong Kong perde l’1,23%, Singapore lo 0,41%, Kuala Lumpur lo 0,44%, Jakarta lo 0,8% e Bangkok lo 0,75%.

Perde terreno anche Sydney (-1,36%), mentre Mumbai cede mezzo punto.

Borse asiatiche in territorio negativo dopo Fed